Alcuni pratici consigli per un Carnevale eco-sostenibile.. a partire dai vestiti!

Il Carnevale è la festa per eccellenza in cui si trasgrediscono le regole e tutto diventa lecito e divertente. Ne sono un esempio i bambini che con i loro travestimenti si divertono a fare scherzi e giocare in maniera diversa da quella di tutti i giorni.

Ma se il Carnevale è sinonimo di trasgressione (sempre in maniera delicata e spensierata) delle regole non bisogna dimenticare il rispetto per l’ambiente, per rendere questa festa una vera e propria festa per tutti!

Ecco quindi alcuni consigli semplici che possono aiutare a rendere questa festa una vera e propria festa per tutti, ambiente incluso!

  • Per i travestimenti mettetevi alla prova con progetti fai da te che utilizzino dei materiali di recupero. Oltre alle mascherine in cartapesta con pochi materiali presenti in ogni casa si possono creare dei veri e propri travestimenti davvero simpatici e adatti ai bambini. In questa board di Pinterest ne ho radunati diversi, che si adattano a tutte le età anche a bambini che hanno mesi con il supporto del babywearing!
  • Anche le decorazioni possono essere realizzate con materiali di recupero come bottiglie, cartoncini e ritagli di giornale. A questo link trovate alcune idee simpatiche per rendere la vostra festa eco sostenibile e molto originale!
  • Per i dolci e cibi vari puntate sulla qualità degli ingredienti. I dolci tradizionali possono essere realizzati con farine biologiche ed integrali rimanendo buonissimi e gustosi.
  • Coriandoli e stelle filanti possono essere realizzati in casa coinvolgendo tutta la famiglia riutilizzando vecchi giornali e fogli di vario genere. Al termine della festa buttateli nella raccolta differenziata della carta. Avrete dato seconda vita a questi materiali e ne darete ulteriore grazie al riciclo.
  • Per stoviglie, tovaglie e posate invece dei classici usa e getta puntate su materiali come carta o materiali naturali. Ridurrete così l’impatto sull’ambiente e avrete a disposizione degli elementi decorativi ulteriori!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *