stoviglie-compostabili

Partying ed ecologia, legare il piacere alla responsabilità

Da ormai diversi anni il tema del rispetto per l’ambiente e per l’ecologia invade i programmi televisivi e le pagine delle nostre riviste. Sempre più ecologisti combattono affinché l’umanità diventi più sensibile a temi come il riscaldamento globale o la deforestazione e man mano che gli anni passano ci stiamo rendendo conto che l’attenzione alla natura più che una scelta sta diventando l’unica direzione possibile.

La crescente attenzione ai temi ambientali ha negli ultimi decenni influenzato tutti i settori, dai trasporti alla produzione fino ai servizi, e cambiando inevitabilmente molte delle nostre abitudini quotidiane.

Ogni occasione è buona per pensare all’ambiente, partendo dalla ormai radicata raccolta differenziata fino ai prodotti biodegradabili che stanno sempre più prendendo parte alla nostra vita quotidiana. Anche il semplice riutilizzo di confezioni di plastica o di altri materiali non biodegradabili è una mano che si dà alla nostra amata Terra.

Il bisogno di una svolta si sente e fortunatamente sempre più imprese stanno optando per l’utilizzo, se possibile, di materiali biodegradabili per la realizzazione dei loro prodotti. Un esempio è il settore edile nel quale sempre più imprenditori stanno adottando il modello della bioedilizia, per rendere sostenibile la costruzione di nuovi edifici e nuove strutture.

Molto innovativo, forse quello più innovativo di tutti, è il settore alimentare influenzato dalla crescente sensibilità comune all’ambiente e al cibo che viene servito in tavola. Si è registrata negli ultimi anni un aumento dell’offerta degli alimenti biologici e uno sviluppo delle tecniche di coltivazione e allevamento nel rispetto del medio ambiente.

Il divertimento green

Sorprende però il settore che ha più appassionato tutti noi da sempre, ovvero il settore del divertimento, il quale, cercando di rimanere in linea con il buon senso, cerca di proporre prodotti che non inquinino o che comunque non mettano a rischio il nostro pianeta. Questo settore è vastissimo e spazia da eventi per bambini e per ragazzi, fino alle feste di paese, le sagre, i concerti, le feste in discoteca e le manifestazioni ludiche. Insomma, il divertimento ha tante sfaccettature e direzioni ma nel XXI secolo c’è solo una direzione che deve prendere, quella della responsabilità ambientale.

Molte aziende che vendono articoli e gadget per feste si stanno rendendo conto dell’importanza del tema che stiamo trattando e la vendita di prodotti biodegradabili è, fortunatamente, in costante aumento. La plastica biodegradabile è sempre più utilizzata come d’altronde lo è anche il cartone riciclato dato che i migliori venditori di articoli per feste stanno convertendo i loro prodotti in prodotti green.

La tematica del biodegradabile è molto importante soprattutto se si parla di articoli usa e getta, ovvero di quei prodotti che sono destinati ad entrare in contatto con l’ambiente in brevissimo tempo dal loro utilizzo.

Sempre più in aumeto il numero di aziende che offre al consumatore una scelta nel rispetto del medio ambiente. Nell’ambito del catering si trovano sempre più facilmente ecostoviglie e stoviglie biodegradabili, a basso impatto ambientale.

Da notare l’ampia offerta online rivolta al privato, negozi online come festemix.com hanno deciso di offrire all’utente un’ampia scelta di stoviglie per feste con materiali in linea con il rispetto del medio ambiente senza rinunciare a decorazioni colorate ed eleganti.  Cartone, plastica biodegradabile, e stoffa sono solo alcuni dei materiali che costituiscono l’offerta dei loro accessori. Sara, responsabile acquisti dell’impresa sostiene – La nostra linea di stoviglieria in carta e cartone è quella che quest’anno ha avuto un gran successo, e questo segna un’attenzione dei consumatori in aumento ai temi del rispetto ambientale.

Le imprese sono le prime a dover muovere il cambiamento

Il primo passo deve esser fatto dalle imprese, in grado di offrire prodotti innovativi ai consumatori che rispettino il medio ambiente, senza rinunciare alla qualità e al costo finale del prodotto. Il cambiamento, seppur graduale, non può avvenire se non parte dall’offerta.

Abbiamo visto che, anche in settori di vita quotidiana, come quello del divertimento, il tema del rispetto dell’ambiente può e deve esser un aspetto centrale, ma deve necessariamente partire dalla consepevolezza delle imprese nell’offrire alternative green ai consumatori finali.

In ambiti di vita quotidiani, come l’organizzazione di un party, una riunione familiare o un compleanno, la scelta di piatti o bicchieri deve e può esser determinata dalla sensibilità nel pensare a dove finiscono i prodotti che usiamo una volta che la festa è finita. L’utilizzo sfrenato di articoli monouso non può essere chiaramente fermato ma può essere indirizzato verso un panorama che rispetti l’ambiente e i suoi essere viventi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *