Orticolario_VILLA ANTICA2_┬®Ph_Luciano Movio

Orticolario 2017: librarsi verso la luna tra arte e giardinaggio.

Lo scorso 26 giugno presso lo spazio Ethimo a Milano, Econote è andata alla scoperta di Orticolario in compagnia del suo fondatore e presidente, Moritz Mantero, che assieme alle poetiche creazioni culinarie di Vittorio Tarantola, ci ha condotti al cuore di questa nona edizione che si terrà dal 29 settembre al 1 ottobre presso Villa Erba di Cernobbio, sulla riva del lago di Como.

Cos’è Orticolario?

Orticolario è qualcosa di speciale spiega Mantero, “è pieno di spunti per considerare il giardino un’estensione della propria casa. Non ci devono essere confini, le proprie passioni devono essere dentro così come fuori; il design, l’arte, la musica: un tutt’uno in un’unica realtà

Un appuntamento interamente dedicato alla passione per il giardinaggio e alle sorprese che fioriscono dall’incontro tra arte e botanica, paesaggio e design.

Librarsi” è il titolo di questa nona edizione, la Luna il tema ispiratore e la Fuchsia il fiore protagonista. I tre fili conduttori si intrecceranno durante i tre giorni dell’evento offrendo ai visitatori un gran numero di attività tra mostre, incontri, dimostrazioni botaniche e tantissimi espositori nel settore delle piante e dell’arte.

Fuchsia magellanica var. gracilis

Fuchsia magellanica var. gracilis

Imperdibili spoiler 

  • All’interno del parco saranno allestiti otto giardini ispirati al tema dell’anno, preselezionati tramite il concorso internazionale “spazi creativi” e in concorso per il premio “La foglia d’oro del Lago di Como”. Si tratta di spazi fruibili e originali, ognuno dei quali racconterà qualcosa di diverso ai visitatori.
  • Di fianco ad un’ampia esposizione di piante e fiori saranno numerosi gli artisti e i designer coinvolti che esporranno durante l’evento, tra cui segnaliamo il “Museo di storia innaturale” di Dario Ghibaudo; un lavoro artistico volto ad analizzare il rapporto problematico e vitale tra uomo e natura.
  • Il padiglione centrale del parco sarà allestito per il terzo anno consecutivo da Vittorio Peretto, paesaggista socio fondatore di Hortensia Garden Designers, che ispirato dal tema dell’anno trasformerà la piazza principale di Orticolario in un “Luna-Park”, un allestimento artistico pieno di meraviglia a rimandi letterari ispirati alla luna.
  • Tra gli argomenti principali quest’anno trova spazio anche la promozione della cultura delle api e il loro ruolo in relazione alla biodiversità e il benessere dell’uomo.

 

Ortoclasio, parco villa visitatori 2016_┬®Luciano Movio

Orticolario

L’importanza dei più piccoli

Fin dalla sua prima edizione Orticolario ha dedicato tempo, spazi e progetti ai più piccoli. Un interesse imprescindibile “Perché” spiega Mantero “sappiamo che poi cresceranno e dovranno rispettare la natura più di quanto non abbiano fatto i loro predecessori”.

Durante l’edizione 2017 il venerdì percorso ludico-didattico dedicato alle scuole d’infanzia, primarie e secondarie della Lombardia. 
Il sabato e la domenica sarà invece disponibile un’officina creativa per bambini dai 3 ai 13 anni che offrirà laboratori didattico-creativi e consentirà ai genitori di visitare l’evento in autonomia.

 Per rimanere aggiornati sul programma è possibile consultare la pagina del sito o scaricare l’app ufficiale di Orticolario.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *