Bra Servizi

BRA Servizi, azienda al femminile e a basso impatto

BRA Servizi azienda che lavora nella fornitura e gestione di servizi ecologici, si trova in provincia di Cuneo e da anni si è affermata come leader nel suo campo non solo per l’attenzione rivolta al tema ambientale, ma anche sociale. Infatti, tra i numerosi premi che l’azienda può vantare rientra quello della Fondazione Belisario che ha deciso di premiare l’azienda di Giuseppe Piumatti per la valorizzazione delle donne, data la corposa e qualificata componente femminile. Buzzoole

Sulla pagina Facebook in alcuni post si “celebrano” i dipendenti, ricordandone il giorno dell’assunzione o dando il benvenuto ai neoassunti.

BUON ANNIVERSARIO!!!
Facciamo gli auguri ai colleghi assunti nel mese di Ottobre:
– Sabrina G. da 25 anni
– Giovanni A. da 20 anni
– Massimo P. da 9 anni
– Carlotta Maria C. da 6 anni
– Giovanni Battista L. da 5 anni
Più che un augurio, si tratta di un ringraziamento per tutti i collaboratori della Bra Servizi che da almeno 5 anni fanno parte della nostra famiglia.
GRAZIE, quindi, a Sabrina, Giovanni, Massimo, Carlotta Maria e Giovanni Battista.

La BRA Servizi fornisce servizi ecologici e lo fa a basso impatto ambientale, grazie al rispetto delle normative ambientali vigenti e degli standard stringenti di qualità, l’aggiornamento delle tecnologie impiegate, la continua formazione dei lavoratori e il dialogo con il territorio perché tutti siano sensibilizzati sul tema della salvaguardia ambientale.

Nell’Azienda in provincia di Cuneo ci sono anche due musei davvero interessanti: il Museo della bicicletta e il Museo della scrittura meccanica.
Il primo raccoglie un’ importante e variegata collezione di questo mezzo di trasporto green ed è frutto di donazioni di atleti e privati appassionati delle due ruote. Non è da meno il Museo della scrittura meccanica che può vantare oltre 300 di macchine da scrivere, restaurate e perfettamente funzionanti.
Veniamo al ciclo dei rifiuti. Quando arriva un camion si procede al controllo e alla registrazione per indirizzarlo al punto preciso dell’impianto in cui è possibile gestire quello specifico rifiuto. In caso di materiale non selezionato si procede alla selezione che viene fatta con polipi caricatori e a seguire con operatori, in modo che la frazione indifferenziata sia la più piccola possibile e possa essere recuperata la frazione più ampia.
Carta, plastica, legno, vetro, RAEE, terre, fanghi, polveri, gomma cruda, tutti rifiuti non pericolosi vengono stoccati e gestiti all’interno dello spazio previsto. I materiali voluminosi (carta, plastica) vengono ridotti in dimensione, come facciamo noi quando dobbiamo limitare l’ingombro nella pattumiera. I materiali recuperabili vengono avviati agli impianti finali così selezionati e puliti per reimmetterli nel ciclo produttivo.

I rifiuti pericolosi che possono essere quelli sanitari, le vernici, gli oli, l’amianto vengono messi in sicurezza e stoccati separatamente in un capannone per poi essere indirizzati allo smaltimento appropriato.
Fate sempre riferimento al Comune o all’azienda di riferimento per lo smaltimento rifiuti della vostra città per conoscere le modalità di conferimento dei rifiuti. La raccolta differenziata in Italia è in crescita ma serve l’aiuto di ciascuno di noi. In caso di dubbi controllate nel campo “cerca”di Econote.it . Magari esiste già la risposta ad un vostro dubbio fra i nostri articoli.
#braservizi
#womenvaluecompany2017
#museodellabicicletta
#museodellascrittura


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *