light-bulb-984551_960_720

Risparmi in bolletta: scegliere le offerte luce e gas

Da diverse parti si sente dire che il miglior modo per risparmiare sulle bollette luce e gas consiste nel consumare meno. Anche senza arrivare all’estremo di sprecare le risorse in modo inconsulto, l’idea sembra comunque scarsamente percorribile, specialmente per chi ha dei bambini o una casa appena ristrutturata: risparmiare significherebbe anche rinunciare ad alcune comodità. Meglio allora valutare le migliori offerte luce e gas per trovare quelle che veramente ci propongono la possibilità di spendere meno, pur approfittando al meglio del servizio reso.

Le caratteristiche di una bolletta economica

Quando si esaminano le offerte delle aziende che gestiscono la diffusione di gas e luce si deve sempre considerare che spesso trattano dell’esclusiva componente energetica della bolletta. Quindi, considerando i consumi mensili medi, moltiplicandoli per il prezzo proposto, non otterremo l’effettivo costo della bolletta, perché quello comprende sia la componente energia, sia il pagamento del servizio di gestione, sia altre eventuali voci. Sono disponibili anche offerte luce e gas a prezzo fisso mensile, per le quali esistono però dei tetti massimi di consumo: se si consuma di più si pagano delle penali, o comunque tutto il sovrappiù prelavato dalla rete. Se vogliamo veramente capire se una proposta è conveniente dovremo considerare tutte le voci comprese e anche le clausole che comprendono le spese eventuali, che si verificano solo in particolari occasioni.

I consumi della singola famiglia

In linea generale è difficile stabilire quale sia l’offerta luce e gas migliore in assoluto, in quanto ogni famiglia ha dei consumi diversi e anche comportamenti che riguardano le abitudini di tutti i suoi componenti. Ci sono quindi famiglie che trovano grande vantaggio dall’avere a disposizione una tariffa bioraria per la luce, in quanto nel corso della giornata tutti escono, andando al lavoro o a scuola, e quindi il picco dei consumi avviene quasi sempre solo la sera. Allo stesso modo c’è chi ha dei consumi molto variabili nel tempo, per motivazioni varie, per cui non risulta possibile approfittare delle offerte con cifre fisse al mese; anzi, tali offerte possono risultare in severi rincari della bolletta bimestrale. Per poter valutare in modo accurato un’offerta di gas e luce, combinate o per due contratti separati, è sempre opportuno avere a disposizione i dati che riguardano i consumi dell’anno precedente. Basta procurarsi la bolletta di conguaglio, che riporta la spesa totale annuale e i consumi suddivisi di anno in anno. Questo ci permette di valutare effettivamente l’economicità di un’offerta in modo reale, toccando con mano il risparmio che avremmo ottenuto con quello specifico gestore durante l’anno precedente.

Il costo dell’energia

Tra le proposte di fornitura di gas le più economiche risultano quelle che offrono un prezzo fissato per la componente energia per un dato periodo di tempo, di solito due o più anni. Questo ci mette al riparo da eventuali rincari, che si possono verificare nel corso dei mesi. Certo, capita anche che l’energia elettrica o il gas diminuiscano di prezzo, ma tale eventualità è meno probabile dei rincari.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *