20935021_1091381487664366_6431436593042071976_o

Caselle Film Festival: Econote presente!

Abbiamo partecipato alla quinta edizione del Caselle Film Festival con i nostri laboratori di riciclo creativo.

I bambini dai 6 ai 12 anni hanno preso parte alle attività ludico-creative con gli operatori che con maglietta dell’associazione e tesserino di riconoscimento, hanno coinvolto i partecipanti nel laboratorio di riciclo creativo. Con carta, cartone, stoffa bottoni, plastica, colla, colori, pinzatrici, etc da quello che un attimo prima era un rifiuto, abbiamo creato con i bambini piccole opere d’arte che potranno hanno poi mostrato sul palco e successivamente portato a casa insieme al motto ”100% creatività 0% rifiuti”.  Un momento di grande allegria e creatività con i ragazzi del luogo.

Al termine dei laboratori, nella piazza principale, si è tenuta la seconda serata, presentata  dalla giornalista Carmela Santi.

Proiettati i restanti 9 cortometraggi in gara nelle 2 sezioni – “animazione” ed “ambiente” – con la giuria, presieduta dal regista Roberto Quarta, che già sta scaldando i motori in attesa del verdetto finale. Ed a proposito di motori, la serata di ieri si è aperta con un ospite a sorpresa, l’ingegner Nicola Materazzi.
78 anni, casellese doc, Materazzi è uno dei miti italiani dell’auto avendo lavorato, dalla fine degli anni ’70 ai primi anni ’90 in Ferrari come progettista di alcune delle vetture di punta del Reparto Corse della casa del Cavallino Rampante, quali la F40. L’ingegnere ha ricevuto un riconoscimento speciale da parte dell’amministrazione comunale.

Grandi star sono stati anche i più piccoli. Antonio Benforte, tra gli ideatori del progetto “Econote”, ha presentato assieme ad una ventina di alunni delle scuole elementari di Caselle che hanno partecipato al laboratorio di riciclo creativo, delle autentiche opere d’arte realizzate riutilizzando cartone, plastica e tanti altri oggetti al motto “100% creatività, 0% rifiuti”.

Quindi, a salire sul palco è stato il professor Giovanni De Feo, docente presso l’Università di Salerno che, anche in questo caso assieme ai più piccoli, è stato protagonista di alcuni “rap” sull’importanza della salvaguardia della risorsa “acqua”. De Feo è stato premiato per il suo progetto “Greenopoli”: una pagina Facebook, un’idea, un metodo didattico, un gioco… un libro all’insegna della condivisione e della sensibilità.

Ospite cinematografico l’attore e regista di origini partenopee Barbato De Stefano, già protagonista in teatro ed in tv (“Provaci ancora prof”, “Don Matteo”), il quale ha presentato, fuori concorso, il corto “Mezza Sala”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *