power-poles-503935_960_720

Fornitura gas Wekiwi

La liberalizzazione dell’energia ha portato innumerevoli vantaggi nel mercato italiano, permettendo lo sviluppo di realtà nuove e moderne che hanno migliorato l’esperienza di utilizzo degli utenti grazie a un sistema concorrenziale che ha di fatto rivoluzionato il settore. Da quando c’era il mono-fornitore a oggi, il mercato dell’energia in Italia si è notevolmente evoluto e oggi sono tantissime le società che operano in questo comparto offrendo servizi e soluzioni ai loro clienti.

Tutto questo è possibile anche grazie a un’evoluzione delle tecnologie, che hanno permesso di aprire le porte a servizi avanzati dove l’utente ha il pieno e totale controllo dei suoi consumi e delle sue spese, senza doversi in nessun modo rapportare con un operatore.

Il web e gli applicativi mobile rappresentano, in questo senso, forse la vera spinta, il motore trainante di un settore che ha finalmente i mezzi e le potenzialità per crescere al pari della società. Le società che si affacciano adesso nel mercato della fornitura energetica sanno di non avere un compito facile perché devono competere con aziende che hanno già un nome e che da ormai tanti anni sono entrate nella consuetudine: convincere le persone a cambiare fornitore non è semplice, a meno che non si dimostri che i servizi offerti siano nettamente superiori rispetto ai competitor.
Una delle strade che possono portare ai migliori vantaggi per i nuovi fornitori di energia nel mercato è la totale trasparenza e la creazione di un reale filo diretto con i consumatori. Nel momento in cui un utente sa che nel suo contratto non esistono clausole vessatorie e non ci sono vincoli e termini nascosti che possono in futuro rendere la fornitura meno conveniente, ci si è già conquistati una parte della fiducia. Al giorno d’oggi questo è possibile soprattutto grazie alle tecnologie. Tutti, o quasi, hanno un computer o uno smartphone collegato alla rete internet: attraverso il web, oggi è possibile gestire e controllare alla perfezione la propria fornitura. Vengono quindi aboliti in gran parte i call-center, che nel mercato energetico attuale rappresentano uno degli elementi che secondo gli utenti sono alla base di un rapporto poco chiaro con il fornitore. Il call-center viene relegato a una posizione di secondo piano, soppiantato da un pannello di controllo personale e da un assistente virtuale che, tramite chat, può offrire il supporto desiderato in tempi brevi. Il web è solo una delle innovazioni che i moderni operatori energetici offrono ai loro utenti, perché proprio grazie a uno sviluppo capillare delle tecnologie mobile, gli smartphone sono tra le mani di tantissimi potenziali utenti, che in qualunque momento e ovunque si trovino possono controllare consumi e bollette tramite le app dedicate.

Gestione consumi e fornitura sono due facce di una medesima politica di self-management, grazie al quale all’utente vengono forniti tutti gli strumenti per avere sempre il totale controllo della sua situazione energetica. Oltre a stabilire quale tariffa scegliere per la propria fornitura e a capire se quella attualmente utilizzata è realmente la migliore sulla base dell’utilizzo, l’applicazione e il pannello di controllo personale permettono di monitorare i consumi, verificare qual è la fascia in cui c’è il picco di utilizzo dei servizi energetici e, di conseguenza, verificare se vi sono sprechi e/o anomalie nel conteggio. Questo è uno strumento particolarmente apprezzato perché riduce al minimo i reclami derivanti da bollette su cui non si può avere contezza dei consumi e, quindi, sapere se quelli effettivamente pagati e attribuiti siano effettivi. La gestione in autonomia dei consumi e della fornitura rientra nella policy della totale chiarezza offerta dai nuovi fornitori di energia elettrica, che proprio per garantire prezzi più competitivi hanno sviluppato nuove soluzioni di interazione con i loro clienti.

Al netto delle applicazioni mobile e web, infatti, il cliente può decidere anche come ricevere le fatture dei consumi e quante riceverne: nello specifico, infatti, uno dei più moderni fornitori di gas italiani che da poco si è affacciato sul mercato, Wekiwi, oltre ai servizi precedentemente citati permette anche di scegliere quante fatture ricevere in un anno, quindi quanti pagamenti farsi addebitare, scegliendo, tra gli altri, anche il pagamento telematico con addebito diretto sul conto corrente, che riduce ancora di più lo stress di gestione.
Tra le altre innovazioni apportate da Wekiwi nel mercato della fornitura del gas c’è un’impostazione differente sul calcolo dei consumi. Nello specifico, infatti, il fornitore italiano più smart del mercato ha sviluppato un sistema grazie al quale ogni utente, mediante il suo pannello di controllo, può scegliere di determinare la propria carica energetica, ossia l’importo mensile da addebitare come acconto, senza le letture effettuate da Wekiwi. Quali sono i vantaggi di questo sistema? Quello più importante è che viene completamente abbattuta la stima arbitraria effettuata dal fornitore, comune ai sistemi più tradizionali, quindi non vengono effettuati addebiti che non possono essere verificati dal’utente. Il conguaglio viene effettuato solamente quando il fornitore, periodicamente, comunica gli effettivi dati della lettura del contattore del suo cliente.

Il miglior fornitore di energia elettrica Wekiwi si avvale delle tecnologie attualmente più avanzate per offrire ai suoi clienti un servizio quanto più possibile chiaro e trasparente, vantaggioso ed economico.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *