103705840-a1d14f22-1a4c-44ef-8c03-56f558766784

Sergio Costa è il nuovo ministro dell’Ambiente

Nella nuova squadra di governo al Ministero dell’Ambiente arriva Sergio Costa, il generale che ha ha dato un importante contributo allo svelamento della Terra dei Fuochi. A indicare Costa era stato Luigi Di Maio lo scorso febbraio.

Ecco alcune notizie su Sergio Costa: Generale di brigata dell’Arma dei Carabinieri e comandante della Regione Campania dei Carabinieri Forestali, classe 1959, è laureato in Scienze Agrarie e ha un master in Diritto dell’Ambiente. Qui il suo CV

Costa ha contribuito in modo esemplare a svelare il dramma della vicenda della Terra dei Fuochi; nel 2015, infatti ha reso note la pericolosità e la grandezza di quella che lui stesso ha definito come “la discarica sotterranea più grande d’Europa”, che è quella di Calvi Risorta, in provincia di Caserta. Un lavoro straordinario.

LEGGI ANCHE: IL DOLORE E LA RABBIA DELLA TERRA DEI FUOCHI

ambiente_neogamma_sicurezza_sul_lavoro-775x358

Sergio Costa poi, volendo continuare a descrivere il suo operato, è stato fino al 7 aprile 2009 Comandante della Polizia Provinciale di Napoli, passato al Corpo Forestale dello stato e poi all’Arma dei Carabinieri, dal gennaio 2017 al maggio 2018 è stato Comandante della Regione Carabinieri Forestali della Campania.

Importante inoltre è stato il suo ruolo come referente investigazioni “Ecomafia” presso la Direzione Nazionale Antimafia e, poi, è stato Aiutante del Capo del Corpo Forestale dello Stato ed Ufficiale Generale presso gli Uffici di diretta collaborazione del Ministro della Difesa.

Costa è stato uno dei sostenitori dell’utilità della legge 68 sugli ecoreati.

Ci aspettiamo grandi cose da lui e una particolare attenzione al sud e ai reati contro l’ambiente. BUON LAVORO


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *