sostenibilità_casa_lavastoviglie

Sostenibilità in casa: ecco quando è utile utilizzare la lavastoviglie

Tutti noi vorremmo ridurre i consumi, per il benessere del nostro conto in banca e ovviamente anche per la tutela dell’ambiente. Ma il risparmio energetico è spesso vittima di luoghi comuni, che possono spingerci ad ottenere il risultato opposto. Ad esempio, conviene utilizzare la lavastoviglie, oppure lavare tutto quanto sotto l’acqua corrente? Per anni il secondo metodo è stato preferito al primo: oggi, però, questi elettrodomestici non hanno paragone in termini di convenienza economica e sostenibilità. Grazie alle lavastoviglie, infatti, è possibile risparmiare un enorme quantitativo di risorse idriche: risorse che andrebbero inevitabilmente perse lavando i piatti nel lavandino. Vediamo dunque alcuni aspetti da considerare per quanto concerne l’utilizzo di questo elettrodomestico.

Rubinetto o elettrodomestico? Meglio la lavastoviglie

Conviene lavare le stoviglie nel lavandino, oppure utilizzare la lavastoviglie? Secondo le ricerche effettuate dall’Università di Bonn, il dubbio nemmeno si pone: i risultati hanno infatti testimoniato che un lavaggio a pieno carico – utilizzando l’elettrodomestico – costa circa 15 litri d’acqua. Al contrario, l’utilizzo dell’acqua corrente (per lavare le stoviglie di una famiglia numerosa) costa circa 100 litri d’acqua. Ovviamente i consumi si riducono se prendiamo come esempio gli elettrodomestici di ultima generazione: dunque le lavastoviglie con una classe energetica pari o superiore ad A+. Gli ulteriori vantaggi appartenenti a questi apparecchi? Sempre secondo l’Università di Bonn, i consumi in termini di energia elettrica si riducono fino al -30%. Il che equivale ad un altro risparmio, non solo per quanto concerne lo spreco inutile di risorse, ma anche per il nostro portafoglio.

Consumi sostenibili: quale lavastoviglie acquistare?

La risposta dovrebbe essere oramai chiara: gli elettrodomestici con etichetta energetica A+++. Questo perché i numeri e i dati riportati poco sopra, valgono solo nel caso delle lavastoviglie più recenti. Gli elettrodomestici vecchi, infatti, non sono in grado di portare reali vantaggi in termini di risparmio sui consumi. Anzi. Per queste motivazioni, è il caso di sostituire la vecchia con una lavastoviglie nuova. Oggi è possibile risparmiare anche sul prezzo, grazie alle offerte dei negozi specializzati: è sufficiente dare un’occhiata all’ultimo volantino Mediaworld, per trovare qualche lavastoviglie in promozione. Infine, se è arrivato il momento di cambiare, meglio optare per una lavastoviglie con maggiori capacità di carico. Probabilmente nel corso degli anni la vostra famiglia si è allargata: fare un lavaggio al posto di 2, è un ulteriore metodo per risparmiare sullo spreco di risorse idriche ed energetiche.

Come utilizzare correttamente la lavastoviglie?

Anche le routine di utilizzo di un elettrodomestico fanno la differenza, in termini di oculatezza e di sostenibilità. E la lavastoviglie non è un’eccezione, ma la conferma della regola. Come usarla correttamente, quindi? Il segreto è fare sempre i lavaggi a pieno carico, ottimizzando dunque il consumo di acqua ed elettricità. Inoltre, gli elettrodomestici moderni sono già dotati di modalità eco-friendly: nel caso non siano presenti, evitate l’acqua calda e impostate dei lavaggi brevi. Altri consigli utili per utilizzarla in modo corretto? Evitate di attivare la fase di asciugatura a caldo, che spreca tantissima energia. Infine, mantenetela al top della forma pulendo i filtri ed evitando di abusare del detersivo. Risparmiare ancor di più, con questi trucchi, è possibile.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *