49718_349595_CAR03_1245_6658001_medium

A Carnevale ogni riuso vale

 

Se i vestiti per bambini hanno vita breve, quelli di Carnevale brevissima. Si usano un paio di volte e poi vengono riposti nell’armadio e dimenticati.

Da piccola, i miei genitori non mi hanno mai comprato un vestito di Carnevale. Ho sempre usato quelli di mia cugina, che a mia volta passavo all’altra cugina più piccola.

Da più grandicella, manifestando i miei gusti per questo o quel travestimento, mia mamma me li confezionava in casa: qualche scampolo di stoffa e qualche basilare nozione di sartoria e il gioco era fatto!

carnevale-2

Ora che sono mamma vorrei cercare anch’io metodi per utilizzare maschere di seconda mano riparmiando denaro e producendo meno rifiuti. Ecco come:

  • chiedere a parenti e amici;
  • andare in un negozio dell’usato;
  • cercare sui social network gruppi ed eventi di scambio e riuso;
  • provare a cercare sul web qualche semplice tutorial su come realizzare una maschera in casa:
  • mettere un avviso nella bacheca dell’asilo: “AAA scambio vestito di Carnevale”: sono convinta che molti genitori risponderanno all’annuncio!

E voi cari genitori raccontateci la vostra esperienza di riuso e scambio di maschere. La nostra pagina Facebook è tutta per voi.

Ma non è Carnevale senza coriandoli. Non vi siete mai chiesti che senso ha comprare pezzetti di carta colorata, quando le nostre case sono piene di carta inutilizzata?

IMG_0449

http://madrecreativa.blogspot.it/

Allora ecco un consiglio per creare facilmente coriandoli con i vostri bambini: raccogliete fogli di giornali e riviste, ritagli di carta da regalo avanzati dopo le feste, carta velina. Con una macchinetta perforatrice per bucare i fogli che vanno nei raccoglitori, forate i ritagli di carta che avete raccolto. Mischiateli, metteteli in sacchetti e… preparatevi a lanciarli per aria!!!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *